Mario Casiello
Cliente Senti Chiaro

Buongiorno Mario, benvenuto in Senti Chiaro. Per chi non ti conosce: lavori ancora o sei in pensione?

Sono in pensione da qualche anno.

Qual era il tuo lavoro dei sogni? Come ti sei avvicinato all’aeronautica?

Ho studiato per fare il geometra. Poi ho cambiato opinione e mi sono avvicinato all’aeronautica. Mi sono trovato benissimo e lo rifarei ancora. Era un lavoro bellissimo anche se con una responsabilità enorme. Negli ultimi anni facevo un lavoro d’ufficio, perlopiù attività dirigenziale.

Qual era uno degli aspetti più importanti del tuo lavoro?

Il mio lavoro era molto delicato. Per 17-18 anni sono stato il responsabile della sicurezza: dovevo controllare sempre ogni aereo e pertanto spettava a me decidere se un pilota avesse tutto a norma per volare o no.

Vieni dalla Campania. Come mai ti sei trasferito a Treviso?

Mi sono trasferito a Treviso perché ho fatto prima la scuola specialistica a Caserta, poi 3 mesi di estate a Rimini (sì, proprio d’estate!). Successivamente ho fatto un corso su G91, poi con tutto il gruppo ci siamo trasferiti a Treviso e siamo rimasti qui. Io ero parte dello stormo.

Quali sono le tue passioni?

Il calcio è la mia grande passione. Sono Milanista.

Hai figli e nipoti? Sei riuscito a trasmettere a loro questa passione?

Ho un figlio maschio e un nipote che sono tutti milanisti. Mio nipote, in particolare, ha 16 anni e gioca benissimo a calcio…. Non mi perdo mai una sua partita!

Nella tua vita quotidiana, con che tipo di situazioni rumorose hai a che fare? Raccontaci un po’

I rumori di casa, come ad esempio il taglia erba in estate in giardino.

Sei stato tu, il tuo partner o i tuoi colleghi di lavoro, che si sono accorti per primi del tuo problema di udito?

Mio figlio e mio nipote che mi dicevano, rispettivamente: “Papà/nonno, ma non senti?”, soprattutto quando eravamo in macchina.

Da quanto tempo sospettavi di avere una perdita uditiva, prima di aver messo gli apparecchi acustici?

Ho atteso 2-3 anni, forse di più.

Come sei venuto a conoscenza della realtà Senti Chiaro?

Un giorno, ero a casa di un mio amico e lui mi ha fatto vedere la lettera che aveva ricevuto da voi. Io non l’avevo ricevuta. ...Come mai a  me non l’avete inviata? Ho visto i prezzi e ho deciso di venire da voi. Sono tanti centri acustici qui a Treviso e da alcuni ero già stato, ma non mi avevano mai convinto fino in fondo.

Com’è stata la tua esperienza con gli apparecchi acustici?

Molto buona, altrimenti non li avrei indossati! Davvero! Mi è capitato di provare altri apparecchi acustici in altri centri acustici e notavo spesso un rumorino di fondo... in pratica non lo sentivo mai in maniera perfetta. Questi restituiscono sonorità più “pulite”. La qualità è ottima!

Com’è stata la tua esperienza con il tecnico audioprotesista del centro acustico Senti Chiaro di Treviso?

Favolosa! Eccellente! Ve lo dico con tutto il cuore. Sono due dottori bravissimi! Entrambi!

Consiglieresti Senti Chiaro a un amico?

Sì. Ho già parlato con il mio amico che ha ricevuto la vostra lettera invitandolo a recarsi presso il vostro centro acustico per effettuare un controllo gratuito dell’udito provare gli apparecchi acustici. È gratis!

Condividi questa intervista con un tuo conoscente e invitalo a recarsi in uno dei nostri centri acustici! Se il tuo    amico o la tua amica dovesse acquistare un apparecchio acustico, ti regaleremo:

  • Il nostro nuovo PACCHETTO SERENITÀ

Oppure:

  • Un abbonamento per 1 anno alla rivista "SETTIMANA ENIGMISTICA".

Vi ringrazio. Sceglierò il pacchetto Serenità!

Un'ultima domanda: come descriveresti Senti Chiaro con 3 parole?

Sono poche solo 3 parole. Io voglio dire: personale fantastico, apparecchi acustici con cui mi trovo benissimo, ambiente bellissimo, veramente!